Il diritto a vaccinarsi

Il diritto a vaccinarsi

Al primo comma dell’articolo 32 della Costituzione Italiana si legge: «La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti».

L’Italia tutela la salute come «fondamentale diritto». Interessante questa cosa, quasi rivoluzionaria: si concepisce la salute come diritto.

Non si spiega, pertanto, la ragione per cui, nel pieno di una pandemia, il vaccinarsi è meramente un dovere. Avete fatto caso? Si associa il dovere al vaccinarsi, mai il diritto. Strano vero? Curioso, singolare: mentre la Costituzione sancisce la salute come diritto, la narrazione mediatica degrada il vaccinarsi a dovere.

salute

In ambito sanitario, per amore di logica, il vaccinarsi è il diritto supremo. Evidentemente il problema sta proprio nell’impossibilità di somministrare una sostanza che sia effettivamente un vaccino.

C’è da diffidare quando, pur tutelando la salute come diritto, non si ha il coraggio di parlare di diritto al vaccino.

FacebookTwitterGoogleLinkedInWhatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *