Il grande avvertimento di Cristo

Il grande avvertimento di Cristo

Tornando a riflettere su questi vaccini contro il Covid-19, o meglio su questi presunti vaccini, unitamente alla sponsorizzazione che ne fa il vegliardo vestito di bianco, mi soggiunge alla mente il grande avvertimento di Cristo sulla vita.

«Perché vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la sua vita per amore mio, la troverà» Matteo 16,25.

«Chi ama la sua vita,, la perde, e chi odia la sua vita in questo mondo, la conserverà in vita eterna» Giovanni 12,25.

Vita in Cristo

È un grande avvertimento di Cristo. Come va inteso in relazione al virus? Di certo non è un invito a non curarsi, a prendere la cosa alla leggera, oppure ad affidarsi al fatalismo. La salute è un valore fondamentale anche per il cristianesimo.

Va inteso sul piano ontologico: che genere di relazione bisogna instaurare con la malattia? O solo con la semplice minaccia della stessa? È un problema spirituale e poi sanitario.

Un disabile, nell’accettare il proprio handicap, domina e non subisce la propria condizione. La forza interiore dell’essere umano detta sempre le regole del gioco nella lotta al male.

La paura irrazionale della morte esprime un amore meramente biologico alla vita. Amare il vivere per il vivere è il grande peccato di questo tempo. La morte biologica non è la morte dello spirito; al contrario, può essere l’accesso alla vita eterna.

Quello che sto cercando di spiegare è che la vera sfida al virus parte dal dentro di noi stessi e non dal siero che il mondo spaccia come vaccino. Anzi, proprio partendo dal dentro di noi stessi, possiamo smascherare gli inganni del mondo e pretendere vere cure e veri vaccini.

Invece se amiamo la nostra vita materiale, siamo inevitabilmente già morti nello spirito e, quindi, anche schiavi del mondo.

La verità è che non esiste nulla al mondo che possa ammazzare l’essere… umano.

FacebookTwitterGoogleLinkedInWhatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *